Pubblicato il 1 commento

Marijuana come medicina

L’utilizzo della marijuana come medicina è una pratica che è sempre più diffusa nella popolazione italiana.
Alcune persone usano la cannabis solamente per svago, in modo ricreativo, ma in realtà può essere utilizzata per trattare una gran varietà di condizioni e disturbi.

A causa delle restrizioni legali sulla marijuana, i suoi effetti terapeutici e la sua sicurezza sono stati difficili da ricercare e dimostrare, ma negli ultimi tempi la marijuana medica e quella con basso contenuto di THC stanno avvalorando questa causa.

La cannabis medica può essere ottenuta tramite carta d’identità e  la prescrizione di un medico che ha effettivamente testato il tuo reale bisogno per curare qualche disturbo riconsciuto, ma non è una pratica comune.

Molto più facile, grazie anche alla nuova legge che permette la vendita di cannabis legale a basso contenuto di THC in Italia, è assumere marijuana usata come medicina.

La marijuana legale ha come principio primario il cannabidiolo (CBD) che è un composto correlato al THC prodotto della pianta di marijuana.

È disponibile in forma liquida (olio di CBD) e può essere usato per trattare dolori articolari, infiammazioni ma anche ansia e depressione.
A differenza del THC, il CBD non è inebriante e non altera lo stato psico fisico.

Cosa cura la marijuana legale?

La marijuana legale, la marijuana cbd o l’olio di cbd curano o danno sollievo ad una serie di disturbi e patologie che colpiscono le persone.
Alcuni esempi in cui la marijuana o cannabis cbd viene utilizzata come medicina sono:

  • Ansia e depressione
  • Mal di testa ed emicrania
  • Insonnia
  • Epilessia
  • Dolori e infiammazioni
  • Bruciore di stomaco
  • Cuore

1 pensiero su “Marijuana come medicina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *