Pubblicato il Lascia un commento

Come funziona la marijuana legale

  • Come funziona la marijuana legale?
  • Quale è la sua storia come medicina?

Queste sono le principali domande a cui rispondiamo in questo articolo informativo su come funziona la marijuana legale.

La marijuana ha una storia medicinale insolita.

Per quasi un secolo, la pianta è stata utilizzata come un elisir della cura contro una serie di malattie, fino a quando il cambiamento dei costumi sociali e la cattiva pubblicità hanno contribuito a stimolarne la graduale criminalizzazione (e il passaggio alla medicina che oggi consideriamo tradizionale).

Nel 1942 il farmaco fu rimosso dall’U.S. Dispensatory (un elenco federale di farmaci approvati).

Il Congresso americano l’ha classificata come sostanza debilitante, una categoria che include l’eroina, nel senso che non aveva alcun valore medico e un alto potenziale di abuso.

Scopriamo come funziona la marijuana legale e tutti i motivi per cui è stata demonizzata.

Perché la pianta di canapa crea tanti problemi?

La marijuana differisce dai prodotti farmaceutici tradizionali in modi che rendono difficile lo studio da parte degli scienziati.

La pianta ha più di 400 composti chimici distinti, tra cui circa 70 diversi cannabinoidi (sostanze chimiche che aiutano a produrre lo “sballo”).

Non solo questi cannabinoidi hanno i loro effetti individuali, ma interagiscono anche tra loro in un numero incalcolabile di modi (approfondimento sul CBD).

Rapporti diversi degli stessi composti possono produrre risultati significativamente diversi.

Infatti, ci sono migliaia di studi e recensioni sull’efficacia medica della marijuana, tuttavia non vengono considerati studi di qualità (secondo un recente editoriale del Journal of the American Medical Association (JAMA)).

Gli autori hanno notato che i pochi studi credibili suggeriscono che la marijuana può trattare le sindromi dolorose, la spasticità muscolare dovuta dalla sclerosi multipla e la nausea causata dai farmaci chemioterapici.

Come funziona la marijuana legale: quante regole

La marijuana è ancora attualmente classificata come droga e questo fa si che non può essere prescritta, a meno che il paziente soffre di una condizione per la quale il farmaco è approvato.

Questo pensiero corrente, lascia parecchie zone ombra sulla marijuana medica  e spesso i medici si dividono in:

  • Favorevoli alla prescrizione della Marijuana medica
  • Sfavorevoli alla prescrizione della Marijuana medica

Diventa una sorta di lotta tra chi da decenni chiede di legalizzarla e quelli che sono contro alla cannabis, sia a scopo medico che ricreativo.

La confusione che si è venuta a creare ha spinto la ricerca a craere la cannabis CBD, un componente della pianta di canapa che non sballa (Ha livelli molto bassi di THC) e sembra solo avere aspetti positivi per la salute dell’essere umano.

Ecco come funziona la marijuana legale in Italia nel 2021.

Sei nuovo nel mondo della marijuana legale? Ecco la nostra guida sui 5 consigli per assumere CBD in modo sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *