Pubblicato il Lascia un commento

Olio CBD per cani

L’Olio CBD per cani è un rimedio naturale che migliora la sua salute e riduce ansia, stress e aggressività.

Il CBD o Cannabidiolo è tra alcuni composti attivi presenti nella Cannabis Sativa.

Un diverso composto attivo è il THC o Tetraidrocannabinolo, che è molto famoso per i suoi effetti psicoattivi che danno ai suoi utenti la sensazione di “sballarsi”.

Tuttavia, il CBD non è solo per gli esseri umani: molti sono ora curiosi dei benefici dell’olio di CBD per i cani.

Olio di CBD per cani: i rischi

Quali sono i rischi dell’uso dell’olio di CBD per cani?

Al momento, non possiamo ancora dirlo.

La ricerca non ha approvato l’uso dell’olio di CBD per cani e umani e non ha fornito raccomandazioni sul dosaggio.

Quindi, qualsiasi integrazione e farmaco di olio di CBD potrebbe avere un possibile rischio, ecco perché è fondamentale testare in prima persona una dose molto piccola e osservare il modo in cui il tuo cane risponde ad essa.

Come puoi dare l’olio di CBD ai cani?

Esistono molti modi diversi in cui puoi somministrare olio di CBD al tuo cane.

Di seguito sono riportati i quattro metodi principali che puoi provare per vedere cosa funziona meglio per te e il tuo animale domestico.

Mescolalo al cibo quotidiano del tuo cane

Ogni cane ha una prelibatezza molto amata perché, ovviamente, ogni cane ama mangiare.

E’ facile nascondere e mescolare l’olio di CBD per cani in un pasto.

L’infusione di olio di CBD nel cibo del tuo cane nasconderà la consistenza e il sapore dell’olio, rendendolo il modo più semplice per introdurre il medicinale nel suo sistema.

Le migliori prelibatezze per cani potrebbero essere biscotti, carne secca, pollo o qualsiasi altra cosa per cui vanno matti.

Cerca un prodotto CBD che piacerà al tuo cane

Tutti i prodotti CBD sono esattamente gli stessi, ma differiscono per consistenza e sapore.

Bene, è un po’ complicato scegliere il miglior prodotto che il tuo cane adorerà.

Scegli il prodotto che maschera il gusto e la consistenza dell’olio di CBD in modo che il tuo cane possa mangiarlo come un tipico cibo per cani.

Daglielo direttamente

I cani a volte sono schizzinosi e si accorgono immediatamente quando c’è qualcosa di insolito nel loro cibo.

Quando il tuo cane è così, forse il modo migliore è somministrargli l’olio di CBD per cani direttamente in bocca usando un cucchiaio o un contagocce.

Questo potrebbe essere più difficile di quanto possa sembrare, ma in questo modo funziona davvero per ottenere l’olio all’interno del sistema del cane.

Quali sono i benefici dell’olio di CBD per i cani?

Proprio come gli esseri umani, anche i tuoi animali domestici hanno un sistema endocannabinoide che consente loro di sfruttare l’olio di CBD. Il sistema endocannabinoide consente ai principi attivi della canapa di alleviare molti sintomi cronici.

L’olio di CBD per cani può dare sollievo a molte condizioni di salute che possono verificarsi di frequente o sporadicamente, come ad esempio:

  • Stress e ansia
  • Tutti i livelli di dolore
  • Infiammazione
  • Dolore articolare e artrite
  • Convulsioni
  • Mal di stomaco o problemi di digestione
  • Nausea
  • Sintomi del cancro

Conclusione

L’olio di CBD per cani e qualsiasi altro prodotto al CBD per cani e animali domestici, hanno mostrato prove soggettive che danno sollievo ad alcuni problemi di salute, tra cui ansia e dolore cronico.

Tuttavia, ci sono solo pochissime ricerche e studi che affermano in modo convincente che aiuta.

Inoltre, ci sono molti prodotti CBD per animali domestici là fuori e devi valutarli a fondo tutti per scoprire il miglior prodotto CBD per il tuo cane (Ecco un articolo che spiega come capire se un prodotto è di qualità o meno).

È meglio cercare e leggere le recensioni dei prodotti in modo da conoscere gli ingredienti, i pro e i contro, il prezzo e molte altre informazioni utili.

Il CBD è una cosa fantastica se usato correttamente (ti lascio il link alla guida per maggiori informazioni).

Pubblicato il 1 commento

CBD per gatti

Il CBD per gatti è sicuro, facile da somministrare e porta evidenti benefici alla salute del tuo amico peloso.

L’olio di CBD è noto per la sua capacità di aiutare gli animali come trattamento naturale per i loro problemi di salute.

Gli studi di ricerca hanno costantemente dimostrato l’impatto positivo della pianta sull’infiammazione e su altri disturbi.

Il CBD è sicuro per i gatti?

È importante notare che le specie di cannabis hanno parti sia maschili che femminili che hanno una composizione chimica molto diversa.

Sebbene entrambi i tipi di piante siano ancora considerati variazioni della specie di cannabis, le differenze nella loro composizione chimica possono avere effetti molto diversi sul corpo.

La pianta di marijuana (femmina) è nota per avere un contenuto di THC più elevato che va dal 5% al ​​35% della sua composizione chimica, con un contenuto di CBD inferiore. In media, un lotto di marijuana contiene dal 5% al ​​20% di contenuto di THC, mentre alcuni gradi premium conterranno il 25%-30% di THC.

Comparativamente, affinché la pianta di canapa rimanga legale, deve essere al di sotto del livello massimo di THC dello 0,6%, questa percentuale garantisce che non vi sia alcuna possibilità che un essere umano possa sballarsi.

Il CBD derivato dalla pianta di canapa è sicuro sia per i gatti che per i cani.

Quando si acquista CBD è importante informarsi su dove viene fornito, come viene estratto e che tipo di CBD è.

Quali sono i vantaggi del CBD per i gatti?

Il CBD può potenzialmente trattare diversi problemi di salute, inclusi i seguenti:

  • Aggressione
  • Ansia
  • Infezioni
  • Perdita di appetito
  • Perdita di energia
  • Infiammazione
  • Dolori articolari
  • Allergie
  • Convulsioni
  • Tumori
  • Cancro

È importante consultare il proprio medico veterinario prima di assumere il CBD, sebbene il CBD abbia molti benefici per la salute, è importante considerare se il CBD è sicuro o meno per le condizioni di salute del tuo gatto.

Tutto sommato, alleviando i problemi che potrebbero essere alla radice del problema, come problemi di salute, stress e ansia, il CBD può aiutare a migliorare i disturbi legati all’umore del tuo gatto e i sintomi legati ad altri problemi di salute.

Qual è il miglior dosaggio di olio di CBD per gatti?

Quando si scopre la dose appropriata per gli animali domestici, si consiglia di iniziare con una dose più bassa, aumentando gradualmente fino alla dose raccomandata.

La dose iniziale suggerita è di circa 1 mg / 5 mg per Kg, per testare la risposta all’olio.

Oltre a questo, quando decidi la dose appropriata per il tuo gatto ci sono alcune variabili che dovresti considerare:

  • Peso corporeo:

Il peso del soggetto è molto importante. Un individuo che pesa 100 Kg assorbendo 15 mg subirà un impatto diverso rispetto a un soggetto che pesa 50 Kg. Questa variabile suggerisce che i soggetti più pesanti richiedono un apporto maggiore di CBD.

  • Concentrazione:

Quando si ingerisce CBD per via sublinguale usando una tintura d’olio. È importante capire quanto CBD è contenuto per 1 ml di tintura. Questo rapporto ti aiuterà a valutare un’assunzione adeguata alle tue esigenze di salute.

  • Effetti desiderati:

Quando si assume il CBD è importante valutare i benefici per la salute che si desidera ricevere. Un individuo che soffre di dolore causato dall’Alzheimer richiederà una quantità diversa di CBD rispetto a un individuo che cerca una maggiore concentrazione sul lavoro. Gravi sfide per la salute richiederanno una potenza maggiore rispetto a sfide per la salute meno impegnative.

Che tipo di CBD dovrei dare al mio gatto?

Per essere chiari, non tutto il CBD contiene THC! Quando consideri le tue opzioni, assicurati di fare le tue ricerche sul tipo di CBD che stai acquistando.

Esistono 3 tipi popolari di CBD:

  • L’olio di CBD grezzo (noto anche come CBD isolato) è un distillato di CBD puro che contiene solo CBD e nessun altro composto. La specie di cannabis ha diverse varianti, quindi diversi livelli di entrambi i composti.
  • L’olio di canapa CBD è il CBD estratto dalla canapa, la pianta nota per contenere meno dello 0,3% di THC
  • L’olio a spettro completo è un olio estratto dalla canapa o dalla cannabis che contiene l’intero spettro dei cannabinoidi.

Ti consigliamo di acquistare olio di CBD grezzo o olio di CBD isolato che non contenga altri composti per il tuo gatto. Ciò garantisce che il tuo gatto non ingerisca THC che può potenzialmente produrre effetti psicoattivi.

Conclusione

E’ importante somministrare correttamente il CBD per ottenere il massimo beneficio dal prodotto.

Quando dai al tuo animale domestico olio di CBD, è meglio misurare la dose appropriata su un cucchiaio e far consumare l’olio al tuo animale domestico da solo.

Quando inizi a introdurre il CBD nella dieta del tuo animale domestico, inizia con un intervallo da 1 mg a 5 mg per testare come risponde il tuo amico fidato all’olio.

Mentre il CBD ha il potenziale per produrre molti effetti collaterali positivi, l’emergere di nuove ricerche rimane ancora nelle fasi iniziali.

Una nuova ricerca suggerisce che il CBD presenta un forte approccio olistico a diversi disturbi della salute.

Pubblicato il 1 commento

CBD per cavalli

CBD per cavalli. Si esatto. CBD per cavalli, sembra strano, ma in questo articolo trattiamo come curare un cavallo con l’olio di CBD.

Sapevi che potresti dare prodotti CBD ai tuoi animali domestici? Diversi studi hanno dimostrato che il CBD fa bene anche ai tuoi animali domestici.

L’unica cosa che devi considerare è il corretto dosaggio di CBD per i cavalli per ottenere i risultati desiderati e daremo un’occhiata al CBD per i cavalli e a come somministrarlo.

I proprietari e gli allevatori di cavalli che hanno somministrato CBD ai loro cavalli hanno offerto feedback positivi.

Mentre la maggior parte dei veterinari prescrive placebo e farmaci sintetizzati artificialmente, il CBD potrebbe essere un ottimo trattamento alternativo per una varietà di disturbi.

CBD  cavalli

C’è poco o nessun CBD per la ricerca sui cavalli, ma i dati disponibili mostrano che la somministrazione di CBD derivato dalla pianta di canapa stimola il sistema endocannabinoide (ECS) del cavallo allo stesso modo in cui stimola l’ECS umano.

I resoconti mostrano che i cavalli possono tollerare gli effetti del CBD senza indurre alcun effetto collaterale euforico o negativo. A

lcuni dei disturbi e delle condizioni specifici che potresti considerare di somministrare CBD ai tuoi cavalli includono:

  • Dolore cronico derivante da laminite e artrite
  • Permeabilità intestinale e ulcere ulcer
  • Ansia durante il confinamento in stallo, il trasporto e gli spettacoli
  • Guarire da un infortunio o da un intervento chirurgico
  • Obesità
  • Resistenza all’insulina
  • La malattia di Cushing che provoca stress ossidativo sul sistema immunitario
  • Regolazione dell’appetito

Contrariamente alla credenza popolare, i prodotti CBD derivati ​​dalla canapa non contengono THC.

Il giusto dosaggio di CBD per i cavalli

Secondo i risultati di vari CBD per la ricerca sui cavalli, il dosaggio corretto sarà determinato dal peso del tuo cavallo.

Quando si acquista CBD per cavalli, un’azienda rispettabile fornirà il giusto dosaggio sull’etichetta a seconda del peso dell’animale. Tuttavia, può essere fonte di confusione.

Ad esempio, se hai una tintura di CBD, dovresti vedere il numero di milligrammi di CBD nella bottiglia prima di aprirla.

Per legge, i prodotti CBD non dovrebbero avere più dello 0,6% di contenuto di THC. Questa quantità non è sufficiente per dare al cavallo effetti psicologici e non risulterà nei test antidoping.

Se non hai mai somministrato CBD al tuo cavallo prima, assicurati di iniziare con un piccolo dosaggio e di aumentare a seconda della gravità della condizione.

Ci vorranno circa due settimane prima che il cavallo inizi a provare sollievo.

Per i cavalli piccoli, sarà sufficiente somministrare tra i 25 ei 50 milligrammi al giorno.

Per i cavalli a grandezza naturale che pesano circa 500 Kg, somministrare tra 75 e 170 milligrammi al giorno.

Per le razze più grandi, dare tra 120 e 200 milligrammi.

Purtroppo non esiste un dosaggio standard di CBD e sono necessari tentativi ed errori per trovare il dosaggio giusto per i tuoi cavalli. Tuttavia, dividere la dose in due è meglio che somministrare l’intera dose una volta al giorno.

Come sommministrare il CBD per i cavalli?

Quando somministri CBD ai tuoi cavalli, devi capire la migliore modalità di applicazione.

Dovrai sapere quanto tempo impiega l’olio di CBD a funzionare per scegliere la migliore modalità di applicazione.

Ecco i diversi modi in cui puoi somministrare il CBD al tuo cavallo:

Orale

Esistono diversi modi per somministrare CBD per via orale.

Potresti aggiungere il CBD al cibo, dare al cavallo una capsula di CBD o dargli una gomma al CBD. Tuttavia, il cavallo impiega più tempo a sperimentare gli effetti poiché deve passare attraverso il sistema digestivo.

Tuttavia, potresti somministrare oli e tinture di CBD sotto la lingua.

Avrà effetto molto più velocemente di quando ingerito, ma gli effetti non durano a lungo.

Potresti anche somministrare il CBD sotto forma di estruso, non i pellet che usano leganti. In questo modo, fornirete una migliore biodisponibilità.

Sublinguale

Questa modalità di applicazione prevede l’applicazione del CBD sotto la lingua e la sua tenuta per almeno 30 secondi.

Fornisce una buona biodisponibilità e ha effetto molto più rapidamente rispetto ad altre modalità di applicazione.

Tuttavia, non è registrato per gli animali poiché la maggior parte dei contagocce è fatta di vetro e potrebbe ferirli.

Applicazione topica

Per questo, il CBD viene applicato direttamente sulla pelle ed è il modo migliore per raggiungere le aree colpite o mirate.

Non sarà solo un bene per il cavallo, ma anche per te.

Scegliere il CBD giusto per i cavalli

C’è una quantità enorme di produttori di CBD e per questo motivo, devi tenere a mente queste cose:

Condizione o sintomi

Questa dovrebbe essere la prima cosa che devi considerare.

Ad esempio, se il tuo cavallo ha un’infiammazione cronica, potresti prendere in considerazione un prodotto da applicare localmente.

Questo potrebbe essere un balsamo o uno spray infuso di CBD.

Dosaggio CBD

Poiché i cavalli sono animali di grossa taglia, avrai bisogno di prodotti CBD progettati specificamente per agire su un essere vivente di quel peso.

Potresti anche prendere in considerazione l’acquisto di integratori di CBD formulati per i cavalli.

Pubblicato il 2 commenti

Il CBD per cani è sicuro?

Il CBD per cani è sicuro e in questo articolo trattiamo tutti i benefici e gli accorgimenti che devi avere, soprattutto sulla frequenza e il dosaggio, per la sua salute.

Prima di inziaire però, facciamo una piccola panoramica e chiediamoci: il CBD per cani è sicuro?

Molte persone trattano i loro animali domestici come estensioni dirette della famiglia.

In alcune famiglie, un cane è amata nello stesso modo in cui un neonato o un bambino piccolo è protetto dai capifamiglia

. È quella dedizione a mantenere al sicuro i membri innocenti della famiglia che incoraggia i proprietari di animali domestici a considerare tutte le opzioni che manterranno la salute e il benessere dei loro animali domestici.

Mentre gli scienziati scoprono più scopi medicinali per i prodotti derivati dalla cannabis, incluso l’olio di cannabinoidi (CBD), gli studi clinici stanno verificando l’efficacia del CBD come trattamento per le condizioni mediche di base negli esseri umani.

Ciò include il trattamento dei sintomi di ansia, depressione e persino lo strano caso di schizofrenia.

Cosa tratta la terapia con CBD?

Prima di acquistare prodotti CBD per il tuo cane, dovresti comprendere le capacità generali dell’olio di CBD.

In sostanza, il CBD è un rimedio naturale che fornisce sollievo fisico e mentale alle persone che affrontano un intenso dolore fisico o neurologico.

Ogni persona possiede un sistema endocannabinoide intrinseco che consente agli endocannabinoidi di fluire attraverso il corpo.

Gli endocannabinoidi sono neurotrasmettitori che aiutano a mantenere le funzioni interne del corpo senza intoppi e in modo conciso.

Si attaccano ai recettori endocannabinoidi per rimuovere o ridurre gli effetti del dolore nel corpo.

Il CBD ha la capacità di funzionare come sostituto de facto degli endocannabinoidi quando il corpo sta affrontando una carenza significativa nel sistema endocannabinoide.

Un basso numero di endocannabinoidi all’interno del corpo limita la sua capacità di guarire le ferite o di sopprimere gli effetti dei traumi passati sulla mente.

Il CBD può colmare il divario, per così dire, intervenendo efficacemente per la mancanza di endocannabinoidi per aiutare il corpo a funzionare o la mente a rimanere in una luce positiva.

Quanto olio di CBD posso dare al mio cane?

Dato che il CBD ha aiutato a trattare le condizioni sottostanti nelle persone, le domande naturali che sorgono sono sondare la possibilità di trattare quelle stesse condizioni all’interno degli animali. In particolare, se il CBD è sicuro per gli esseri umani, il CBD è sicuro anche per i cani, in tal caso, quanto olio di CBD puoi dare al tuo cane?

Una prospettiva interessante su questa stessa questione è stata presentata in un articolo sull’Huffington Post.

Gli autori hanno interrogato il dottor Mark Verdino, vicepresidente senior e capo dello staff veterinario della North Shore Animal League America, alla periferia di New York City.

Il dottor Verdino ha descritto come ha somministrato olio di CBD al suo cane anziano per curare l’ansia dell’animale, un sintomo che crede sia il risultato della cecità indotta dall’età.

Dall’inizio della terapia con CBD, il cane è stato meno ansioso nelle ore serali ed è in grado di scivolare in un sonno tranquillo per la notte.

La quantità di olio di CBD da dare al tuo cane dipenderà dal tipo di malattia, dalle condizioni fisiche del cane e da qualsiasi altra variabile che sia unica per la tua vita domestica.

Il Dr. Verdino consiglia di consultare il proprio veterinario sulla malattia esistente, discutere la possibilità del CBD come trattamento e raccogliere una raccomandazione su quanto olio di CBD dare al proprio cane.

Quanto spesso posso dare olio di CBD al mio cane?

Questo dipenderà anche, in gran parte dall’età del cane e dalla gravità della malattia.

Ma ci sono alcune linee guida generali che puoi seguire per decidere un dosaggio ideale.

Quando le persone iniziano a trattare le proprie condizioni con CBD, il dosaggio raccomandato viene calcolato in milligrammi.

I medici prescrivono varie quantità di milligrammi al giorno a seconda del paziente e della gravità della condizione. In genere, gli utenti di CBD possono ingerire fino a 10 mg al giorno o fino a 1500 mg al giorno.

Questa è una vasta gamma che copre potenziali trattamenti con CBD per condizioni distinte come ansia, diabete o sindrome dell’intestino irritabile.

Quando decidi la quantità ottimale di trattamento per il tuo cane, all’inizio è meglio procedere con leggerezza. Inizia con un dosaggio relativamente piccolo per testare gli effetti del rimedio sul tuo cane.

Se noti un miglioramento delle loro condizioni senza evidenti effetti collaterali, puoi modificare il dosaggio secondo necessità. Tuttavia, gioca in modo intelligente e consulta il tuo veterinario prima di modificare il trattamento in qualsiasi modo.

Il CBD per cani è sicuro? Può andare in overdose di olio?

Questa è una domanda valida che può assillare qualsiasi genitore amorevole preoccupato per la salute dei propri figli, umani o animali.

In ogni caso che il tuo cane mostri segni di malattia dopo aver ingerito olio di CBD, vai sempre immediatamente dal tuo veterinario per assicurarti che la malattia non sia grave o pericolosa per la vita.

Detto questo, è molto improbabile che il tuo cane possa andare in overdose con l’olio di CBD in un modo caratteristico di overdose.

Nel caso in cui il tuo cane abbia una cattiva risposta all’olio o ingerisca troppo CBD in breve tempo, questi sono alcuni dei sintomi che puoi aspettarti:

  • Letargia
  • Atassia
  • Incontinenza urinaria
  • Vomito
  • Iperestesia
  • Sdraiato

Il miglior metodo di trattamento è quello di dare al tuo cane acqua fresca e fornire conforto e supporto amorevole mentre l’olio si fa strada attraverso il sistema.

Tuttavia, se il tuo cane mostra uno di questi sintomi, contatta il tuo veterinario per un consiglio su come aiutare a guidare il tuo piccolo amico peloso attraverso il brutto episodio.

Pubblicato il 1 commento

CBD per ansia del cane

CBD per ansia del cane: è un rimedio valido? Ci sono riferimenti scientifici? La salute del mio cane ne risente?

Queste sono solo alcune delle domande più comuni che ci vengono sottoposte quando proponiamo il CBD come rimedio contro l’ansia nei cani.

Tutti possono concordare sul fatto che animali domestici e cani sono un importante stimolo per l’umore.

Chi non ha passato alcune ore a scorrere i meme sui cani, a guardare video divertenti di cani o a coccolarsi con i cani per aiutarci a sentirci meglio?

Ma mentre ci aiutano a sentirci più rilassati, più felici e meno stressati essendo gli adorabili animali domestici che sono, che dire di quando sono quelli che si sentono nervosi o ansiosi?

Sebbene sia normale che i cani cambino comportamento di fronte a fattori di stress occasionali, possono anche provare un’ansia più seria per una serie di cose.

L’olio di CBD per cani è diventato molto popolare negli ultimi anni, questo articolo ti mostra come riconoscere quando il tuo cane si sente stressato e puoi usare come rimedio il CBD per ansia del cane.

Che aspetto ha l’ansia del cane?

L’ansia nei cani può manifestarsi in molti modi. Si va dallo stress lieve alle fobie conclamate.

L’ansia situazionale sorge quando determinate circostanze causano paura in un cane.

Secondo il Merck Veterinary Manual, le situazioni che possono scatenare la paura nei cani includono:

  • Persone e cani sconosciuti
  • Rumori forti o sconosciuti come lavori di costruzione, grandi camion, fuochi d’artificio e temporali
  • Determinati stimoli visivi e ambienti come le uniformi , cliniche veterinarie e parchi
  • Una combinazione di stimoli come giri in macchina e aspirapolvere.

Come puoi vedere, tutta una serie di cose può suscitare ansia nel tuo cane.

I sintomi fisici dell’ansia che il tuo cane può manifestare includono:

  • Comportamento distruttivo
  • Aggressione
  • Abbaiare, sbavare o ansimare in modo eccessivo
  • Postura del corpo abbassata e orecchie abbassate
  • ritmo
  • Irrequietezza
  • Urinare o defecare in casa (da cani maltrattati)
  • Comportamenti ripetitivi o compulsivi

Suggerimenti per aiutare il tuo cane ansioso

Con il numero di situazioni quotidiane che possono scatenare l’ansia nei cani è così alto, come possiamo effettivamente aiutare i nostri cuccioli quando vediamo che lo stress li ferisce?

Ecco 5 consigli per calmare il tuo cane quando è ansioso:

  1. Assicurati che il tuo cane faccia esercizio. L’esercizio aiuta i cani allo stesso modo in cui aiuta gli umani: produce endorfine, rilascia energia ansiosa repressa e li stanca in modo che possano rilassarsi. Non solo, aiuta con il legame.
  2. Massaggia il tuo cucciolo! Il tuo cucciolo può trattenere molta tensione nel suo corpo, specialmente il collo e le zampe posteriori. Usando movimenti lunghi, massaggia il corpo del tuo cucciolo scendendo dal collo.
  3. Dagli alcune gocce di CBD per l’ansia del cane. Per far sentire il tuo cane più sicuro quando ha a che fare con situazioni stressanti come viaggi in macchina, separazione o rumori forti, usa l’olio di CBD derivato dalla canapa. L’olio di CBD contiene proprietà che possono rilassare e calmare il sistema nervoso del tuo cane. Le tinture sono il modo migliore per dare al tuo cane il CBD. Puoi aggiungerlo alle loro prelibatezze o al cibo, ma direttamente in bocca usando un cucchiaio viene assorbito meglio.
  4. Rilassati con un po’ di musicoterapia. Il potere della musica può calmare il tuo cucciolo. Alcuni tipi di musica, come la classica, il soft rock e il reggae, sono particolarmente noti per calmare i cani. Metti una playlist rilassante la prossima volta che sarai via o quando il tuo cucciolo è stressato. Salvo l’heavy metal e il grunge, è noto che causano agitazione, ostilità e tristezza nei cani.
  5. Buon tocco fisico vecchio stile! Il tocco di un genitore domestico può essere incredibilmente rilassante per un cane. Includere tante coccole, carezze o coccole sul divano!

Come posso iniziare a usare CBD Oil con il mio cane?

L’olio di CBD sta esplodendo in popolarità negli ultimi anni come opzione naturale per affrontare l’ansia negli esseri umani e per i loro animali domestici.

Con così tanti prodotti per animali domestici sul mercato, come fai a separare la qualità dal resto? E come fai a sapere qual è il CBD più sicuro e migliore per l’ansia del cane?

Cercare CBD derivato dalla canapa testato in laboratorio e un prodotto realizzato appositamente per gli animali domestici è un ottimo inizio.

È importante anche l’olio di CBD testato in laboratorio e privo di additivi tossici come pesticidi o metalli pesanti.

Quanto olio di CBD dovrei dare al mio cane per l’ansia?

Il dosaggio del CBD per l’ansia del cane dipende dalle dimensioni del tuo animale domestico.

I cani più piccoli hanno bisogno di dosi più piccole.

Se il tuo animale domestico pesa 10 kg, inizia con una concentrazione inferiore di CBD.

L’olio di CBD realizzato appositamente per i piccoli animali domestici:

  • Ha 250 mg totali di CBD estratto dalla canapa
  • La dose può essere personalizzata per cani di peso inferiore
  • La cura è disponibile anche nei gusti di pollo o manzo

L’olio di CBD per animali domestici di taglia media:

  • Contiene 500 mg di CBD estratto dalla canapa ed è adatto per animali domestici fino a 15 kg

L’olio di CBD per animali domestici fino a 30Kg:

  • Contiene ben 1000 mg di CBD.

Ti consigliamo sempre di contattare il tuo veterinario per determinare quale prodotto e quale dosaggio è il migliore per l’ansia del tuo cane.

Pubblicato il 1 commento

Come somministrare olio CBD per gli uccelli in sicurezza

Come somministrare olio CBD per gli uccelli in sicurezza, con l’obiettivo di migliorare il comportamento e la salute del tuo amico con le piume.

Le persone amano avere animali domestici e molte famiglie trattano i loro animali domestici come membri diretti della famiglia.

Cani e gatti sono i primi animali che vengono in mente quando si pensa agli animali domestici, ma molte persone adottano piccoli uccelli.

A differenza di un cane o di un gatto, gli uccelli sono spesso confinati in una gabbia all’interno della casa.

Per garantire che gli uccelli ricevano una nutrizione sufficiente e per mantenere i loro corpi in uno stato di omeostasi, molti proprietari usano l’olio di cannabinoidi (CBD) per mantenere sani i loro animali domestici.

L’olio di CBD è un rimedio naturale molto sicuro da ingerire per gli animali domestici, ma è un metodo spesso trascurato.

Terminata questa breve intro, ecco come somministrare olio CBD per gli uccelli in sicurezza.

Perché il CBD è importante per il benessere del corpo?

L’olio di CBD viene utilizzato sia per gli esseri umani che per gli animali domestici per aiutare a mantenere la salute e il benessere del corpo.

Ogni corpo vivente, umano, uccello, rettile o altro tipo di animale mantiene naturalmente il suo stato di benessere attraverso il sistema endocannabinoide.

Il sistema endocannabinoide è una serie complessa di cellule, note come endocannabinoidi, che funzionano come neurotrasmettitori. Scorrono attraverso il corpo e si attaccano ai recettori dei cannabinoidi, che riducono i dolori fisici.

Quando il corpo si ammala o è ostacolato nella sua capacità di produrre naturalmente endocannabinoidi, non rimane più in uno stato di omeostasi.

Durante questi periodi, sia le persone che gli animali sono soggetti a dolore fisico, traumi e deterioramento, nonché a problemi di salute mentale come ansia, depressione o schizofrenia.

Dal punto di vista molecolare, il CBD è molto simile agli endocannabinoidi naturali del corpo.

Di conseguenza, il CBD può funzionare come sostituto dei neurotrasmettitori del corpo e aiutare il sistema endocannabinoide a funzionare correttamente.

Questo aiuta sia le persone che gli animali a rimanere felici e in salute.

Puoi dare olio di CBD agli uccelli?

Gli uccelli che vivono allo stato brado sono naturalmente attratti dai semi di canapa a causa della loro alta concentrazione di grassi e fibre.

Tuttavia, gli uccelli addomesticati che vivono nelle case delle persone in genere non hanno accesso a questi semi.

Ciò significa che potrebbero non ottenere lo stesso livello di nutrimento degli altri uccelli.

L’olio di CBD può aiutare a risolvere questo problema poiché il CBD può essere estratto sia dalla cannabis che dalle piante di canapa.

A dosi di CBD estratte da quest’ultimo tipo di pianta, l’olio contiene tracce residue di grasso presenti all’interno della pianta di canapa stessa.

Ciò consente agli uccelli di ricevere la stessa concentrazione di nutrienti che altri uccelli ingeriscono dai semi di canapa in natura.

L’olio di CBD o l’olio di canapa sono migliori per gli uccelli?

C’è una differenza nel modo in cui vengono estratti l’olio di CBD e l’olio di canapa di cui dovresti essere consapevole quando ti familiarizzi con l’olio di CBD per uccelli.

L’olio di CBD viene estratto dalle foglie, dai gambi e dagli steli delle piante di canapa completamente cresciute. Contiene terpeni e sostanze nutritive che altrimenti non sono disponibili nell’olio di canapa tradizionale.

L’olio di canapa, invece, viene estratto direttamente dai semi di canapa che sbocciano nelle piante.

Entrambi gli oli aiutano a curare e guarire il corpo e nessuno dei due include livelli significativi di THC responsabili dello sballo associato all’uso di cannabis.

Anche il modo in cui l’olio viene estratto dalle piante determina la qualità del prodotto.

Esiste un ottimo processo graduale per l’estrazione dell’olio di CBD che include informazioni sull’inverno e sulla distillazione a percorso breve.

L’olio di CBD di qualità e l’olio di canapa contengono entrambi sostanze nutritive che aiutano gli uccelli a mantenere uno stile di vita sano.

Se hai intenzione di dare al tuo uccello uno di questi prodotti, assicurati di acquistarli da un fornitore certificato in grado di offrire ulteriori dettagli sulla marca e la qualità degli oli.

L’olio di CBD è sicuro per gli uccelli?

L’olio di CBD di qualità è un rimedio salutare da dare sia alle persone che agli animali.

Molti capifamiglia hanno scoperto che il CBD è un trattamento sicuro per i loro figli e molti proprietari di cani hanno scoperto che il CBD è un trattamento sicuro per i loro cani.

Come per qualsiasi tipo di trattamento, non esiste un approccio unico per tutti.

Il tuo uccello può beneficiare facilmente di dosi regolari di CBD, ma potrebbero esserci effetti collaterali imprevisti che potrebbero avere un impatto sulla salute della tua particolare specie di uccello.

Consultare il proprio veterinario se si intende utilizzare l’olio di CBD per gli uccelli.

Discuti i pro e i contro dell’introduzione del tuo uccello a tali trattamenti e chiedi consigli su come somministrare al meglio l’olio al tuo uccello.

Il CBD è disponibile in molte forme, compresi gli oli per animali domestici. Il tuo veterinario può offrire consigli su quale tipo di prodotto è più adatto per il tuo uccello.

Inoltre, discuti il ​​dosaggio ottimale che dovresti somministrare al tuo uccello.

Dato che molti uccelli domestici sono piccoli animali, la quantità giornaliera di olio di CBD per uccelli non dovrebbe superare più di pochi milligrammi per dose.

Detto questo, parla con il tuo veterinario di quanto CBD è salutare da somministrare in modo da mantenere il tuo uccello felice e in salute.

Conclusione

Gli esseri umani e gli animali funzionano al meglio giorno dopo giorno in uno stato di omeostasi che garantisce la salute sia del corpo che della mente.

L’olio di CBD è un modo naturale e biologico per fornire al corpo nutrienti e trattamenti antinfiammatori che consentono al corpo e alla mente di rimanere negli stati di benessere che dovrebbero.

Se hai un uccello e lo vuoi introdurre all’olio di CBD per animali domestici nella sua dieta quotidiana, assicurati di avere a portata di mano un prodotto di alta qualità.

E consulta sempre il tuo veterinario principale sulle migliori pratiche e consigli su come somministrare dosi giornaliere di CBD al tuo uccello.

È sempre meglio seguire i consigli degli esperti su come somministrare olio CBD per gli uccelli in sicurezza.

Pubblicato il 3 commenti

CBD per animali domestici: ci sono vantaggi?

CBD per animali domestici: ci sono vantaggi? Innanzitutto ribadiamo che il cannabidiolo (CBD) è rinomato nel settore della salute e del benessere per il miglioramento della qualità della vita degli esseri umani.

Il CBD promuove uno stato di omeostasi che consente al corpo e alla mente di guarire da danni o lesioni senza sottoporre il paziente a forti dolori o disagi.

Tuttavia, il CBD non è utile solo nel trattamento degli esseri umani. È anche utile per gli animali, in particolare gli animali domestici che si stanno riprendendo da piccole ferite o che soffrono di ansia sociale.

Come rimedio naturale, il CBD aiuta sia gli esseri umani che gli animali a migliorare la qualità della loro vita senza effetti collaterali significativi.

La domanda che più di tutte ci viene posta riguarda l’effetto del CBD sul cane, gatto o qualunque sia il tuo animale domestico preferito.

Quali sono i vantaggi del CBD per animali domestici?

CBD per animali domestici benefici

Secondo l’American Kennel Club, il CBD tratta il dolore neuropatico negli animali e aiuta anche a controllare le convulsioni.

Il CBD ha proprietà antinfiammatorie che consentono agli animali domestici di guarire da piccoli tagli o ferite senza danneggiare o sensibilizzare eccessivamente il sistema nervoso centrale.

Come le persone, gli animali hanno un sistema endocannabinoide che consente agli endocannabinoidi naturali del corpo di attaccarsi ai recettori nervosi.

A volte, c’è un numero carente di endocannabinoidi che scorre attraverso il corpo, che può ipersensibilizzare i recettori nervosi e inviare segnali al cervello che esacerbano il dolore all’interno del corpo.

I composti molecolari del CBD sono molto simili agli endocannabinoidi del corpo. Dosi regolari di CBD possono aumentare la quantità di endocannabinoidi, attaccarsi ai recettori nervosi e impedire al cervello di rispondere a qualsiasi dolore o sensibilità all’interno delle cellule nervose.

CBD per animali domestici

Poiché ci sono reali benefici dall’uso dell’olio di CBD, la grande domanda rimane: quanto è una dose salutare da somministrare al tuo animale domestico?

Gli animali domestici più comuni sono cani e gatti, quindi concentriamoci sui dosaggi salutari per quegli animali.

Quanto CBD possono assumere i gatti

Dovresti consultare il tuo veterinario prima di somministrare CBD al tuo gatto.

Se al tuo gatto sono stati somministrati altri farmaci per malattie o afflizioni, questi trattamenti potrebbero alterare i benefici dell’uso dell’olio di CBD.

Chiedi la raccomandazione del tuo veterinario e poi determina come somministrare il CBD al tuo gatto.

Quanto olio di CBD dovrei dare al mio cane

Simile a un gatto, dovresti iniziare con una piccola dose di CBD per il tuo cane.

Dato che le loro masse corporee sono molto più piccole rispetto agli umani, richiedono una dose inferiore per curare malattie e disturbi rispetto alle persone.

Fattori come l’età e la salute generale del tuo cane aiuteranno a determinare la dose ottimale per le sue condizioni, nonché attraverso consultazioni con il tuo veterinario.

Gli studi hanno dimostrato che il CBD può aiutare a trattare l’ansia sociale nei cani e consentire loro di vivere interazioni quotidiane più calme e meno aggressive a casa.

I cani possono essere molto spaventati da rumori imprevisti come lavori in corso o temporali a causa del loro udito molto sensibile.

Alcune gocce di olio di CBD possono aiutare a domare quelle risposte paurose a rumori forti o inquietanti e consentire al tuo cane di vivere una vita meno stressante.

Benefici del CBD per  animali domestici

Il CBD offre molti vantaggi a tutti i diversi tipi di animali.

È noto per trattare l’ansia di piccoli animali come cani, gatti e persino uccelli che vivono in piccole gabbie all’interno della casa, ma a è stato anche utile per aiutare a migliorare la qualità della vita per animali più grandi come i cavalli.

Alcuni dei vantaggi più comuni del CBD per animali domestici includono:

  • Miglioramenti nell’ansia sociale e nei sentimenti di ansia
  • Trattamento di convulsioni e altre condizioni epilettiche
  • Riduzione del dolore o del disagio fisico
  • Aumento dell’appetito e sane abitudini alimentari
  • Riduzioni di cellule cancerose e disturbi

Molte persone trattano i loro animali domestici come membri della famiglia e vogliono fare tutto il possibile per migliorare la loro qualità di vita.

È naturale provare amorevole cura e responsabilità per un animale domestico malato e l’uso del CBD per curare tali malattie o disturbi non solo migliorerà il benessere del tuo animale domestico, ma consentirà anche a te, come proprietario, di raggiungere la tranquillità.

Lozione calmante e lenitiva per la cura degli animali al CBD

Come rimedio naturale e salutare, il CBD è uno dei modi più organici per trattare qualsiasi malattia o infortunio che influisca sul benessere del tuo animale domestico.

In particolare, i prodotti CBD derivati ​​dalla canapa contengono alte concentrazioni di olio di CBD che supportano il sistema endocannabinoide del tuo animale domestico per ridurre gli effetti del dolore e dell’angoscia fisici o mentali.

L’uso di prodotti CBD derivati ​​dalla canapa come oli di cocco o lozioni lenitive aiuterà a migliorare la mobilità generale del tuo animale domestico, l’ansia sociale o l’attenuazione del dolore.

L’aroma di cocco favorisce un effetto lenitivo e gustoso ad ogni trattamento, assicurando che il dosaggio venga somministrato e ingerito correttamente dal tuo piccolo amico peloso.

Bastano poche gocce di olio sulla lingua o un po’ di lozione dietro le orecchie perché il CBD abbia effetto.

Sarà assorbito direttamente nel flusso sanguigno del tuo animale domestico ed entrerà nel sistema endocannabinoide per iniziare a interagire con i recettori nervosi del corpo.

Entro pochi minuti dalla somministrazione del dosaggio, puoi aspettarti che gli effetti del CBD inizino ad avere un impatto sul tuo animale domestico.

Conclusione

Se hai una persona cara a quattro zampe che sta vivendo nel dolore o soffre di ansia, il CBD può essere uno dei migliori rimedi che puoi usare per migliorare i loro mezzi di sussistenza.

È un prodotto perfettamente naturale senza effetti collaterali significativi, assicurando che i tuoi animali domestici rimangano felici e in salute per tutta la vita.

Una cosa da tenere a mente è che altri farmaci somministrati al tuo animale domestico possono interferire con le capacità di guarigione naturale del CBD.

Come accennato in precedenza, consulta il veterinario del tuo animale domestico per un consiglio sull’olio di CBD e se dosi regolari sarebbero utili per il tuo piccolo amico peloso.

Il tuo veterinario conoscerà l’anamnesi del tuo animale e può fornire una raccomandazione medica su quanto CBD somministrare per non attentare alla loro salute.

Pubblicato il Lascia un commento

Cbd guida all’acquisto: cosa cercare?

Cbd guida all’acquisto: cosa cercare per consumare un prodotto frresco e sicuro per la tua salute.

Prima di proseguire, facciamo un attimo chiarezza sul CBD e perché è molto diverso rispetto alla cannabis.

Il cannabidiolo (CBD) è un derivato dalla canapa.

Venditori autorizzati, rivenditori online, erboristerie e persino le principali farmacie stanno riempiendo i loro scaffali con una varietà sempre crescente di prodotti a base di CBD per venire incontro alla crescente domanda.

Il mercato del CBD sta crescendo rapidamente e non sembra mostrare alcun segno di arresto.

Sfortunatamente, fino a quando non saranno in vigore le normative per i test e l’etichettatura, il mercato del CBD è ancora “attento all’acquirente” e non ci sono normative in vigore per sicurezza, purezza o dosaggio ottimale.

È possibile trovare prodotti CBD affidabili, soprattutto quando vengono prese le precauzioni necessarie.

Ecco una guida rapida per principianti all’acquisto di olio di CBD, compresi i termini da conoscere, il costo e come leggere un’etichetta dell’olio di CBD.

Cos’è l’olio di CBD?

Cbd guida all’acquisto. Prima però rispondiamo a Cos’è l’olio di CBD?

Il termine “olio CBD” è usato per descrivere diverse formule e prodotti che sono concentrati o infusi con CBD, un cannabinoide non inebriante che si trova nella pianta di cannabis.

Più comunemente, l’olio di CBD di qualità si riferisce all’olio contenente CBD puro e nessun altro composto di cannabis.

L’olio di canapa CBD viene estratto dalla canapa, che è legalmente definita come contenente meno dello 0,6% di THC.

L’olio di CBD a spettro completo o di pianta intera include più del CBD, come i terpeni derivati dalla cannabis e tracce di THC e altri cannabinoidi.

L’ampio spettro contiene uno spettro simile di cannabinoidi ma senza THC.

L’olio di CBD e altri prodotti dello stesso cannabinoide possono contenere tracce di THC, ma è altamente improbabile che producano un effetto inebriante o si presentino a un test antidroga.

Cbd guida all’acquisto: quanto costa l’olio?

Con il prezzo continua il nostro viaggi nel mondo cbd guida all’acquisto.

Una bottiglia da 30 ml di olio di CBD può costare tra i 30 e i 200 euro.

Sebbene sia difficile dire quale sia un prezzo equo per il CBD, un prodotto testato in laboratorio costa in genere da 50 a 60 euro per 1.000 milligrammi.

Cbd guida all’acquisto: cosa sapere sull’etichettatura

La nostra cbd guida all’acquisto continua con l’analisi sulla dicitura presente sull’etichettatura.

Sapere a cosa prestare attenzione su un’etichetta di olio di CBD può aumentare le probabilità di trovare un olio di CBD di alta qualità e altri prodotti correlati.

Le etichette dell’olio di CBD non dovrebbero presentare alcuna indicazione medica, ma alcune etichette sono piene di termini di marketing e parole d’ordine che sembrano indicare un valore medicinale. T

ermini come “organico“, “tutto naturale” e persino “puro” non hanno alcun significato scientifico e non dovrebbero essere considerati un segno di un olio di CBD affidabile.

I prodotti che affermano di contenere canapa o olio di semi di canapa non sono gli stessi dell’olio di CBD derivato dalla canapa e non conterranno necessariamente alcun CBD.

Cbd guida all’acquisto: Indicatori chiave di qualità

La cbd guida all’acquisto prosegue con gli indicatori chiave sulla qualitàndi un prodotto a base cannabinoide e come influiscono positivamente sul sistema endocannabinoide.

Gli oli di CBD più rinomati includono le seguenti informazioni sulle loro etichette:

  • Quantità di CBD come ingrediente attivo per porzione
  • Pannello informativo sui supplementi, inclusi altri ingredienti
  • Peso netto
  • Nome del produttore o del distributore
  • Utilizzo consigliato o dosaggio
  • Spettro completo, ad ampio spettro o isolato
  • Codice lotto o data

Le informazioni contenute in questo articolo non sono destinate a diagnosticare, trattare o prevenire alcuna malattia.

Si prega di consultare il proprio medico e discutere eventuali farmaci da prescrizione che si stanno assumendo prima di utilizzare i prodotti CBD.

I migliori oli di CBD da acquistare

Per completare la guida all’acquisto CBD, ecco I migliori oli da acquistare.

Se un isolato contiene almeno il 99,9% di CBD, è altamente improbabile che contenga tracce di THC.

Gli intervalli di purezza del 99,5% o inferiori possono ancora avere tracce di THC.

Evitare tracce di THC può essere importante a causa delle preferenze personali o come precauzione contro il fallimento di un test antidroga.

Se si utilizza il CBD per trattare l’infiammazione, può essere utile notare che uno studio del 2015 ha dimostrato che l’olio di CBD con basso THC può essere più efficace nel trattamento dell’infiammazione rispetto a un isolato di CBD (Scopri di più sul CBD e l’olio).

Pubblicato il Lascia un commento

Acquistare CBD su Amazon: conviene?

Hai mai cercato olio di CBD su Amazon? (Clicca il link l’ho fatto io per te)

Beh, se ti trovi su questa pagina hai già fatto questa ricerca oppure sei solo curioso di avere delle informazioni maggiori sulla qualità dei prodotti venduti dal marketplace americano.

Quando avvii una ricerca, nei risultati vengono visualizzati centinaia di prodotti; ma sono generalmente etichettati come “estratto di olio di canapa” o “olio di canapa” invece di “olio di CBD”.

Questo ti lascia perplesso sul fatto che questi siano i reali prodotti che stai cercando.

  • Questi prodotti contengono davvero CBD?
  • Offrono davvero il sollievo dal dolore e dall’ansia che stai cercando?
  • Puoi davvero acquistare olio di CBD su Amazon?
  • È così semplice?

Per riassumere si, puoi trovare prodotti e acquistare CBD su Amazon. Ma ci sono alcuni siti online migliori (come prodotticannabis.shop, ad esempio) che ti permette di acquistare centinaia di diverse tipologie di canapa legale in totale sicurezza di elevata qualità.

Poiché il CBD non è regolamentato, chiunque può avere dell’olio in una bottiglia, etichettarlo e affermare che è CBD.

Un marketplace specifico per un prodotto ha sicuramente delle tipologie di piante e fiori di qualità nettamente superiore rispetto ad Amazon.

Se decidi comunque di acquistare CBD su Amazon, assicurati di tenere a mente quanto segue.

Comprare olio cbd su amazon

Quando cerchi olio CBD su Amazon, troverai prodotti etichettati come “estratto di canapa”, “olio di canapa” o “estratto di olio di canapa”.

Non troverai mai nulla etichettato CBD.

In poche parole, è contro la politica di Amazon vendere CBD sul suo sito web. Quindi, i venditori usano parole simili per essere presenti e fare affari.

Quindi, per aggirare questa regola, i venditori non rivelano esattamente che c’è effettivamente CBD nei loro prodotti.

Tuttavia, il contenuto di CBD è etichettato come “estratto di canapa”.

Le aziende che utilizzano questo termine sono spesso consigliate dai loro team legali: non c’è niente di sbagliato in questa terminologia poiché l’olio di CBD è veramente ottenuto da un estratto di canapa.

Quindi il termine non è falso e i venditori non mentono.

Cos’è esattamente l’estratto di canapa? contiene CBD?

Per il consumatore ignaro, può essere facile confondere “olio di CBD“, “olio di canapa CBD”, “olio di canapa” ed “estratto di canapa”. Per aumentare la confusione a volte vedrai anche “olio di semi di canapa”.

Il CBD viene estratto dalla canapa. Ma l’olio di canapa non dovrebbe contenere CBD.

Il CBD (cannabidiolo) è il cannabinoide non intossicante più abbondante presente nelle piante di cannabis.

È abbondante nei fiori e nelle foglie, anche se quantità molto inferiori si trovano ancora negli steli della pianta.

Utilizzando varie tecniche di estrazione all’avanguardia, il CBD viene estratto da tutte queste diverse parti della pianta.

L’olio di semi di canapa d’altra parte, viene prodotto dalla spremitura dei semi delle piante di canapa.

Le aziende di CBD non producono i loro prodotti e oli CBD premendo i semi di canapa. Usano l’intera pianta, specialmente i fiori. Ricorda, la più alta concentrazione di CBD si trova nei fiori delle piante di canapa.

L’olio di semi di canapa fa bene, ma non contiene CBD; quindi, non sarà in grado di offrire i benefici ampiamente supportati del CBD.

Per semplificare le cose, basti pensare all’olio di semi di canapa come prodotto alimentare e all’olio di canapa CBD e all’estratto di canapa come integratore.

Ma l’olio di semi di canapa può essere assunto anche come integratore proprio come il CBD?

Certo, abbiamo visto quantità concentrate di olio di semi di canapa in capsule assunte come integratori di olio di pesce.

Gli oli di semi di canapa hanno proprietà potenti. Possono aiutare le persone con problemi di pelle come l’eczema1.

L’olio di semi di canapa ha molti benefici per la salute. Questi includono il suo alto contenuto di acidi grassi polinsaturi (PUFA) come omega-3 e omega-6.

Uno studio ha spiegato che a causa dell’alto contenuto di omega-3, l’olio di semi di canapa può ridurre l’infiammazione, il che riduce i rischi di cancro e malattie cardiache2.

Altri studi hanno spiegato l’efficacia dell’olio di semi di canapa nel trattamento dell’acne, nel miglioramento dei sintomi dell’eczema e nel trattamento della psoriasi

Ma per la maggior parte, la maggior parte dell’olio di semi di canapa viene consumata come alimento o ingrediente nelle ricette.

Acquistare CBD su Amazon: la politica di Amazon riguardo all’olio

Sebbene tu possa legittimamente acquistare CBD su Amazon (sia olio di CBD che il fiori dello stesso cannabinoide), ci sono alcune cose che devi sapere.

Amazon ha una politica sui prodotti CBD. Secondo il sito Amazon:

Gli elenchi dei farmaci non devono riguardare sostanze controllate o prodotti contenenti sostanze controllate, come:

  • Prodotti contenenti cannabidiolo (CBD), una sostanza controllata della Tabella I, incluso ma non limitato a Olio di canapa ricco contenente cannabidiolo (CBD)
  • Prodotti che sono stati identificati come contenenti CBD

La scappatoia esiste poiché Amazon consente la vendita di prodotti di canapa come olio di semi di canapa, sapone di canapa e vestiti di canapa ma non “estratto di canapa”.

Cosa cambia allora? L’estratto di canapa è quasi la stessa cosa dell’olio di semi di canapa, ma con una differenza importante: contiene CBD!

Nonostante tutte le scappatoie e anche se Amazon vende prodotti che presumibilmente contengono “olio di CBD”, devi stare attento poiché non ci sono garanzie che contenga ciò che afferma.

Il prodotto che acquisti potrebbe affermare di contenere 2500 mg di “olio di canapa”, ma c’è una GRANDE differenza tra l’olio di semi di canapa e l’estratto di canapa che è in realtà CBD. Quindi, i 2500 mg di olio di canapa non equivalgono a 2500 mg di olio di CBD.

Per assicurarti di acquistare un prodotto contenente olio di CBD, tieni presente quanto segue.

Ecco un breve riassunto di cosa cercare se vuoi acquistare cbd su amazon

  • Piccola bottiglia di tintura con pipette nella parte superiore per una somministrazione orale concentrata
  • Estratto di canapa scritto sull’etichetta
  • Milligrammi per dose scritti chiaramente sull’etichetta
  • Il prodotto CBD su Amazon è un prodotto destinato a essere un integratore, non un ingrediente alimentare o di una ricetta, sebbene le persone mettano l’olio di CBD in quasi tutti gli alimenti o le bevande!
  • Contatta direttamente il venditore per porre tutte le tue domande e assicurati di richiedere rapporti di laboratorio di terze parti da esaminare per vedere cosa c’è veramente nei prodotti che stanno vendendo

Quindi posso davvero comprare olio cbd su amazon?

Certo che puoi!

Ma è importante tenere a mente tutto ciò che abbiamo menzionato.

Non lasciarti ingannare dalle innumerevoli aziende che cercano di spacciarti un prodotto di scarsa qualità come CBD.

Leggi le tue etichette. Assicurati che il prodotto che stai guardando contenga “estratto di canapa” e leggi le recensioni di altri acquirenti.

È meglio acquistare CBD in un negozio specializzato o direttamente da un sito online? Sìcuramente si, perché su Amazon non è chiaro ciò che acquisiti e per ogni acquirante, qualsiasi sia il prodotto, la trasparenza è fonfamentale.

Non solo non sarai ingannato nell’acquisto di un prodotto che non contiene CBD, ma otterrai un servizio migliore.

In conclusione, per rispondere alla domanda “puoi davvero acquistare olio di CBD su Amazon?” , la risponsta definitiva è sì, puoi.

Semplicemente non sarà etichettato come CBD e devi stare attento agli impostori.

Sebbene non sia chiaro cosa riserva il futuro all’olio di CBD e stiamo ancora studiando i suoi effetti collaterali, l’acquisto e la vendita dei prodotti a base di erba legale stanno avendo una crescita nel mercato sempre maggiore.

Pubblicato il Lascia un commento

Come funziona la marijuana legale

  • Come funziona la marijuana legale?
  • Quale è la sua storia come medicina?

Queste sono le principali domande a cui rispondiamo in questo articolo informativo su come funziona la marijuana legale.

La marijuana ha una storia medicinale insolita.

Per quasi un secolo, la pianta è stata utilizzata come un elisir della cura contro una serie di malattie, fino a quando il cambiamento dei costumi sociali e la cattiva pubblicità hanno contribuito a stimolarne la graduale criminalizzazione (e il passaggio alla medicina che oggi consideriamo tradizionale).

Nel 1942 il farmaco fu rimosso dall’U.S. Dispensatory (un elenco federale di farmaci approvati).

Il Congresso americano l’ha classificata come sostanza debilitante, una categoria che include l’eroina, nel senso che non aveva alcun valore medico e un alto potenziale di abuso.

Scopriamo come funziona la marijuana legale e tutti i motivi per cui è stata demonizzata.

Perché la pianta di canapa crea tanti problemi?

La marijuana differisce dai prodotti farmaceutici tradizionali in modi che rendono difficile lo studio da parte degli scienziati.

La pianta ha più di 400 composti chimici distinti, tra cui circa 70 diversi cannabinoidi (sostanze chimiche che aiutano a produrre lo “sballo”).

Non solo questi cannabinoidi hanno i loro effetti individuali, ma interagiscono anche tra loro in un numero incalcolabile di modi (approfondimento sul CBD).

Rapporti diversi degli stessi composti possono produrre risultati significativamente diversi.

Infatti, ci sono migliaia di studi e recensioni sull’efficacia medica della marijuana, tuttavia non vengono considerati studi di qualità (secondo un recente editoriale del Journal of the American Medical Association (JAMA)).

Gli autori hanno notato che i pochi studi credibili suggeriscono che la marijuana può trattare le sindromi dolorose, la spasticità muscolare dovuta dalla sclerosi multipla e la nausea causata dai farmaci chemioterapici.

Come funziona la marijuana legale: quante regole

La marijuana è ancora attualmente classificata come droga e questo fa si che non può essere prescritta, a meno che il paziente soffre di una condizione per la quale il farmaco è approvato.

Questo pensiero corrente, lascia parecchie zone ombra sulla marijuana medica  e spesso i medici si dividono in:

  • Favorevoli alla prescrizione della Marijuana medica
  • Sfavorevoli alla prescrizione della Marijuana medica

Diventa una sorta di lotta tra chi da decenni chiede di legalizzarla e quelli che sono contro alla cannabis, sia a scopo medico che ricreativo.

La confusione che si è venuta a creare ha spinto la ricerca a craere la cannabis CBD, un componente della pianta di canapa che non sballa (Ha livelli molto bassi di THC) e sembra solo avere aspetti positivi per la salute dell’essere umano.

Ecco come funziona la marijuana legale in Italia nel 2021.

Sei nuovo nel mondo della marijuana legale? Ecco la nostra guida sui 5 consigli per assumere CBD in modo sicuro.